Rhodigium Basket Challenge

Lunedì 14 maggio dalle 17:30 ci sarà una sfida di pallacanestro tra maschi e femmine in piazza Vittorio Emanuele II. La storia e i racconti di due campioni di pallacanestro daranno vita a un confronto che farà divertire e scoprire tante curiosità del mondo del basket!
Sarà anche l’occasione per riflettere sulle diversità di genere in ambito sportivo. Infatti, l
e differenze fisiologiche fra uomini e donne rendono le prestazioni atletiche maschili mediamente superiori a quelle femminili, tant’è che la maggior parte delle discipline prevede gare maschili e femminili separate. In alcuni casi, esistono solo competizioni per un sesso e non per l’altro, in altri ancora uomini e donne concorrono insieme. Tuttavia, questo non è il caso di molti sport di squadra come per esempio la pallacanestro.
L’evento proposto dalla Rhodigium Basket mette a confronto un giocatore e una giocatrice che competono nel massimo campionato nazionale della Federazione Italiana Pallacanestro, disposti a raccontare la loro esperienza di fronte al pubblico. Gli atleti accettano di rispondere a una decina di domande che spaziano dal gioco alla loro vita personale, con lo scopo di mettere in luce la dedizione che uno sportivo deve avere per diventare un giocatore professionista. Per questi atleti, giocare diventa un lavoro a tempo pieno, che in alcuni casi supera le 40 ore settimanali! Come si struttura la giornata tipo di un giocatore professionista? Quali sono le differenze di allenamento e trattamento tra selezione maschile e femminile? Per esempio, non tutti sanno che la Serie A1 maschile di pallacanestro è classificata come professionista, mentre quella femminile è relegata alla categoria dilettante. Questa diversa classificazione fa si che anche gli sponsor concentrino le loro risorse su una selezione piuttosto che su un’altra, facendo da traino ai media che sono determinanti nel dare visibilità e comunicare col pubblico. Cosa ne pensano i nostri due atleti? Quali sono le ripercussioni su di loro? La sfida verbale sarà intervallata da una sfida sul campo. Per rendere più giocoso l’evento, tra una domanda e l’altra i due giocatori si destreggeranno con la palla a spicchi, palleggiando, tirando a canestro, e sfidandosi a rimbalzo, per dimostrare le loro doti sportive. Un soundtrack musicale farà da cornice all’evento. Un po’ come si gioca da bambini, ogni volta che la musica si interrompe, si ferma anche il gioco e il giocatore che ha in mano la palla sarà il primo a dover rispondere alla domanda. Il crescendo della musica coincide con una crescente difficoltà delle domande che saranno preparate minuziosamente in fase di costruzione dell’evento.
Un incontro altamente dinamico adatto a un pubblico di tutte le età!

 

Clicca qui per andare al sito

 

Clicca qui per andare alla pagina Facebook