Categoria: Maggio Rodigino

MAGGIO RODIGINO 2019

Torna il Maggio Rodigino, per la sua terza edizione che promette un mese pieno di iniziative culturali per la città. L’edizione 2019 è stata presentata oggi, venerdì 14 dicembre, all’interno della sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, a palazzo Cezza, sala degli Stucchi.

Il Maggio Rodigino è il più grande progetto di eventi culturali e di spettacolo della città di Rovigo, organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo del Polesine in campo letterario, artistico e musicale, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, la Fondazione Banca del Monte di Rovigo e in collaborazione con il Comune di Rovigo e sostenuto da vari sponsor che hanno rinnovato il loro impegno per sostenere la cultura in città.

Anche nel 2019, quindi, per tutto il mese di maggio, le piazze, le strade e i luoghi più affascinanti del centro storico si riempiranno di iniziative e di appuntamenti culturali pensati per ogni fascia d’età e per tanti settori diversi. Protagonisti scrittori, giornalisti, cantanti, musicisti e artisti che regaleranno emozioni, occasioni di riflessione e di nuovi incontri. Il tutto per promuovere una città viva e attiva, che festeggia la primavera della cultura.

“Siamo lieti di annunciare l’edizione 2019 di questo progetto – spiega Virgilio Santato, presidente della Fondazione per lo sviluppo del Polesine -. Segno di una permanenza di intenti e di impegno a fronte del risultato delle presenze registrate negli anni scorsi e della qualità degli eventi proposti. La terza edizione conferma l’impianto organizzativo dello scorso anno, facendo rete con il territorio e aprendo un bando rivolto a tutti i cittadini, le associazioni e i commercianti che vogliono proporre eventi da inserire nel cartellone. Ringrazio, ovviamente, tutti gli sponsor che ci sostengono in questo impegno”.

Come l’anno scorso, faranno parte del Maggio Rodigino i festival culturali Rovigoracconta, Contaminazioni, Festival Biblico e Rovigo Comics. Ognuno con un diverso pubblico di riferimento e una diversa identità, ma con lo stesso obiettivo di valorizzare una intera provincia attraverso percorsi culturali fruibili da un vasto pubblico.

Omaggio a Rovigo

È soddisfatta l’Università Popolare Polesana degli Adulti ed Anziani per essere risultata una delle  Associazioni vincitrici del bando “Maggio Rodigino” 2018, con la proposta dell’evento intitolato “Omaggio a Rovigo”, che si terrà lunedì  7 maggio 2018 alle ore 18.30 presso la Pescheria Nuova. Si è voluto dedicare un ricordo ai grandi poeti polesani, di nascita e di adozione, Livio Rizzi, Gino Piva ed Eugenio Palmieri, che con la loro speciale abilità linguistica e sensibilità poetica hanno saputo creare particolari visioni e atmosfere della città di Rovigo e del Polesine.
Chi più del famoso attore e regista teatrale rodigino, Giuliano Scaranello, che diplomatosi in dizione ed arte scenica a Milano presso la scuola del M° Ernesto Calindri, si è dedicato per molti anni alla recitazione goldoniana col “Teatro di Venezia” diretto da Tonino Micheluzzi, rappresentando capolavori del Teatro Veneto in Italia, Croazia e Slovenia, sarebbe stato in grado di declamare le poesie considerate tra le più rappresentative dei tre poeti “scapigliati” che collocano la produzione poetica nei primi anni del ‘900 e riferite ad una terra “…il Polesine, alquanto triste, ma possente nella sua piana e spesso esuberante vastità  di un ben definito  corridoio tra due fiumi ed il mare…”. Da “Rovigo picoleta” a “Testamento” da “Quando a Rovigo mezzogiorno sonà” a “Comarego”, da Cronaca nera” a “L’è na città Rovigo”: le poesie che esaltano la silenziosa e romantica atmosfera della piccola città fatta di albe nebbiose e tramonti in rosa sull’Adigetto.
La scelta dell’Università di omaggiare Rovigo, nella fattispecie tutta la cittadinanza, nasce anche nel ricordo di un altro grande uomo polesano, Gabbris Ferrari, pittore, scenografo, regista, scultore e scrittore rodigino, con cui Scaranello ha collaborato per oltre 25 anni, mettendo in scena lo spettacolo teatrale “L’Abate degli illusi” in cui interpreta  Eugenio Palmieri, frutto di una sua  approfondita e illuminante  preparazione  sulla vita e le opere di questo poeta.
Oltre ad essere un momento di alto valore culturale, capace di evocare emozioni, la declamazione delle poesie sarà intervallata dalla presentazione della vita e della storia dei poeti, il cui ascolto sarà reso piacevole e partecipato grazie all’abilità di intrattenimento, caratteristica distintiva dell’attore Scaranello e dalla musica del flauto suonato da un giovane  musicista.

 

Clicca qui per andare al sito dell’Università Popolare Polesana

 

Clicca qui per andare alla pagina Facebook

La primavera della cultura comincia da qui

Si stanno per aprire le porte a tanti eventi culturali e di spettacolo nel cuore della città. Il mese di maggio non è mai stato così divertente.
Sono arrivate molte domande di partecipazione al Maggio Rodigino da parte di associazioni, attività commerciali e cittadini. In questo momento sono in corso le selezioni e a partire dal 16 marzo tutti i vincitori saranno contattati. Presto tutte le novità.
La primavera della cultura sta iniziando a fiorire.

Vieni a conoscere il Bando del Maggio Rodigino

Il Bando del Maggio Rodigino è un’occasione imperdibile per realizzare e condividere le tue idee con tutta la città e con le migliaia di spettatori che vengono da fuori.

Ti spiegheremo come compilarlo al meglio e ti racconteremo nel dettaglio il Maggio Rodigino.
Lo staff del Maggio Rodigino risponderà anche tutte le tue domande.

 

• PARTECIPA CON LA TUA IDEA

Partecipa con la tua idea

Vuoi realizzare il tuo progetto culturale o di spettacolo? Se sei un’associazione, un’attività commerciale o un privato cittadino puoi presentarlo al Maggio Rodigino. Trovi tutte le informazioni a questa pagina.

Puoi proporre progetti che abbiano un valore culturale, ma anche spettacoli e concerti. L’importante è che siano originali e non ancora stati proposti in città.

Tutti i progetti saranno valutati da un’attenta commissione e i migliori entreranno a far parte del Maggio Rodigino. Ti aiuteremo a organizzarli al meglio, cureremo per te la campagna promozionale sui social network e avrai un ufficio stampa dedicato.

Che tu sia una grande o piccola realtà non ha importanza. Quello che conta sono le idee e la voglia di realizzarle. Con il Maggio Rodigino le migliori realtà di Rovigo cresceranno insieme in un progetto unico ed entusiasmante.

La Fondazione per lo Sviluppo del Polesine

Il Maggio Rodigino è un mese di entusiasmanti eventi culturali e grandi spettacoli. Per la prima volta le più importanti realtà culturali di Rovigo si uniscono in un progetto artistico e sociale alla portata di tutti. Quattro festival e tanti eventi, insieme alle attività dei locali, delle associazioni e dei privati cittadini, animano una coralità di voci che coinvolge tutta la città, facendola rifiorire attraverso la primavera della cultura.

Il Maggio Rodigino è organizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo del Polesine in Campo Letterario, Artistico e Musicale, promosso e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo, e in collaborazione con il Comune di Rovigo, che mette a disposizione gli spazi e le sale del centro storico.

Il Maggio Rodigino nasce da un’idea della Fondazione per lo Sviluppo del Polesine in Campo Letterario, Artistico e Musicale, che dal 2015 si occupa di veicolare la cultura in campo sociale, con un occhio di riguardo ai giovani e alle persone economicamente e socialmente svantaggiate. Ne fanno parte alcune tra le realtà più significative del territorio: l’Accademia dei Concordi di Rovigo, il Comune e la Biblioteca di Adria, il Conservatorio statale Francesco Venezze e l’Associazione Culturale «F. Venezze», l’Associazione Culturale e casa editrice Il Ponte del Sale, il Centro Polesano di Studi Storici, Archeologici, Etnografici e l’Associazione Culturale Liquirizia.